Istituto Comprensivo di Capiago Intimiano
Piazza IV Novembre – 22070 Capiago Intimiano CO
tel. 031461447 – fax 031561408 – CF 80013500139 -Cod.Mecc. COIC 811002
Posta Elettronica Certificata: coic811002@pec.istruzione.it
– Posta elettronica: coic811002@istruzione.it

Circolare n. 40
Capiago Intimiano, 3 giugno 2015

Ai genitori delle classi 3^ della Scuola Secondaria

Oggetto: Esami di Stato

     In riferimento alla circolare ministeriale n° 48 del 31 maggio 2012 e alla circolare 3587 del 3 giugno 2014, si forniscono alcune fondamentali informazioni relative allo svolgimento degli Esami di Stato.

AMMISSIONE ALL’ESAME

Gli alunni vengono ammessi all’esame con valutazione non inferiore a sei/decimi nel voto di comportamento e in tutte le discipline, dopo la validazione dell’anno scolastico relativa all’effettiva presenza alle lezioni.

All’atto dell’ammissione, il Consiglio di Classe formula, sulla base delle valutazioni disciplinari e del percorso educativo-didattico dell’alunno, il giudizio di idoneità, espresso in decimi.

Tale giudizio scaturisce da:

  • media della valutazione conseguita nelle singole discipline, esclusa religione e comportamento

  • percorso scolastico triennale, con riferimento alla media conseguita nello scrutinio finale del 1° e 2° anno.

PROVE SCRITTE

Le prove scritte si svolgeranno da lunedi 15 a venerdì 19 giugno e riguarderanno le seguenti materie: lingua straniera 2 (francese), inglese, italiano e matematica, oltre la prova nazionale INVALSI che si svolgerà in tutta Italia venerdì 19.

  • Per gli alunni con disabilità, è possibile predisporre prove di esame differenziate, comprensive della prova a carattere nazionale INVALSI. Le prove sono adattate, ove necessario, in relazione a quanto previsto nel PEI, Piano Educativo Individualizzato, a cura dei docenti componenti la Commissione e possono essere sostenute con l’ausilio di attrezzature tecniche e sussidi didattici.
  • Per gli alunni con DSA e altri bisogni educativi speciali è prevista la possibilità di utilizzare gli strumenti compensativi esplicitati all’interno del Piano Didattico Personalizzato, ma non misure dispensative.Per quanto riguarda la valutazione delle prove scritte, soprattutto per le lingue straniere, si presterà attenzione in maniera predominante al contenuto e si riserverà maggiore considerazione per le corrispondenti prove orali come misura compensativa dovuta (L.170/ 2010 – CM 48/31.05.2012).

COLLOQUIO PLURISCIPLINARE

Il colloquio pluridisciplinare, condotto collegialmente alla presenza dell’intera sottocommissione esaminatrice, verte sulle discipline di insegnamento dell’ultimo anno (escluso l’insegnamento della religione cattolica).

Il colloquio è finalizzato a valutare non solo le conoscenze e le competenze acquisite, ma anche il livello di padronanza di competenze trasversali (capacità di esposizione e argomentazione, di risoluzione dei problemi, di pensiero riflesso e critico, di valutazione personale ecc.).

Al colloquio interdisciplinare è attribuito un voto espresso in decimi.

ESITO DELL’ESAME

L’esito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo “è espresso con valutazione complessiva in decimi e illustrato con una certificazione analitica dei traguardi di competenza e del livello globale di maturazione raggiunti dall’alunno; conseguono il diploma gli studenti che ottengono una valutazione non inferiore a sei decimi” (L. 169/2008 art. 3)

All’esito dell’esame di Stato concorrono gli esiti delle prove scritte e orali, ivi compresa la prova nazionale INVALSI, e il giudizio di idoneità all’ammissione.

Il voto finale “è costituito dalla media dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità, arrotondata all’unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5” (DPR 122/2009 art. 3)

Per media dei voti deve intendersi la media aritmetica, in quanto la volontà del legislatore è stata quella di attribuire a tutte le prove d’esame uguale peso.

A coloro che conseguono un punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della Commissione esaminatrice con decisione assunta all’unanimità.

pubblicazione dei risultati

L’esito positivo dell’esame, con l’indicazione della votazione complessiva conseguita, è pubblicato, per tutti i candidati, all’albo della scuola sede della Commissione, il giorno seguente alla riunione plenaria di chiusura delle operazioni d’esame dell’Istituto.

attestato e certificazione delle competenze

Per ogni alunno che ha superato l’esame viene rilasciato un Attestato, che riporta, oltre al voto finale accompagnato dal livello globale di maturazione, la CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE acquisite nel percorso scolastico della scuola secondaria di 1° grado.

Gli attestati potranno essere ritirati dai genitori presso la segreteria non prima di 3 giorni dalla pubblicazione dei risultati dell’Esame di Stato.

N.B: A ciascun alunno viene fornito l’opuscolo “L’Esame di Stato.. conosciamolo meglio” con le informazioni sullo svolgimento di tutte le prove.

F.to IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dott.ssa Magda Zanon